Mindfulness (consapevolezza o presenza mentale) è la capacità di portare l’attenzione in modo intenzionale, aperto e non giudicante, al momento presente.

La prospettiva della Mindfulness introduce un modo profondamente diverso di porsi in relazione con la propria esperienza; è un modo per entrare in contatto con tutto ciò che succede dentro e fuori di noi, per prendersi cura del corpo e della mente, sviluppando la capacità di stare nel “qui e ora” , con una attitudine di coraggio, apertura e gentilezza.

foglia_verdeÈ una modalità per imparare ad entrare in contatto con tutto ciò che accade in ogni momento della nostra vita, senza dover più reagire in maniera automatica e inconsapevole alle diverse situazioni.

Addestrarsi alla presenza mentale significa imparare ad entrare e a dimorare, attraverso l’apprendimento e la sperimentazione di alcune semplici pratiche, in uno stato caratterizzato al tempo stesso da calma, rilassamento, vigilanza ed attenzione, imparando anche a portare queste qualità in ogni aspetto della propria vita quotidiana: un metodo pratico e sistematico per gestire stress, disagi e malattie, ma anche per rispondere più efficacemente alle sfide e ai problemi della vita di ogni giorno.

Un modo di prendersi cura di sé, di fare qualcosa per te stesso che nessun altro può fare al posto tuo.

“Sono tante le ragioni per le quali ci stiamo rivolgendo verso la consapevolezza, non ultima forse l’intenzione di conservare la nostra salute mentale o di recuperare il senso delle proporzioni e il significato delle cose, o anche solo di tenere testa al tremendo stress e alla grande insicurezza del nostro tempo… in effetti limitarsi a sedere e a stare tranquilli per un po’ di tempo per proprio conto è un atto radicale di amore.”

Jon Kabat-Zinn

continua

 

Condividi